Darwin in un click

di
Dipinto della Beagle di John Chancellor

Il tempo ha ingiallito la carta, sbiadito l’inchiostro, reso quasi illeggibile la grafia.

Ma oggi, quello che sino a ieri potevano vedere in pochi, è a portata di un click. Per tutti.

La Cambridge University Library ha infatti pubblicato sul web i testi di Charles Darwin, padre della teoria dell’evoluzione.

Basta collegarsi al sito www.darwin-online.org.uk per far apparire sui cristalli liquidi del computer le prime stesure scritte dello studioso.

Affascinanti sono anche e soprattutto gli appunti sul viaggio della Beagle, la nave con cui il naturalista navigò per cinque anni dall’Inghilterra all’America Latina.

Poi l’incontro con le isole Galapagos: i dubbi religiosi che combattevano con l’evidenza delle tartarughe giganti, gli iguana e diversi altri animali sconosciuti prima che lui li scoprisse.

Ma sul sito c’è molto di più: tutta la collezione che Darwin raccolse nella sua esistenza. E che gli eredi hanno donato sessanta anni fa alla Cambridge University Library.

Oltre alla corrispondenza privata, gli appassionati potranno trovare anche i libri, vecchi articoli di giornali, alcune recensioni delle opere e il diario giovanile e il primo disegno del cosiddetto “albero della vita”.

I carteggi attraversano tutta la vita di Darwin e alternano scritture scientifiche a testi più personali. Cui si affiancano anche quelle della moglie Emma.

“Sino a oggi questi materiali erano solo per gli accademici e per gli studiosi”, ha detto John van Wyhe, direttore dell’iniziativa. “Da adesso in poi, invece, tutti potranno ammirarli grazie alla tecnologia.

E ha concluso: “Con i suoi studi e il suo libro L’origine della specie, Darwin ha cambiato per sempre la nostra percezione della natura”.

Un viaggio nel passato per capire il futuro.

I commenti all'articolo "Darwin in un click"

Google+

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...